sabato 9 giugno 2007

Intervista a Beppe Grillo: l'informazione che c'è

In questa intervista del 2006 (agosto, arcoiris.it) Beppe Grillo racconta come la grossa trasformazione che stiamo vivendo abbia due poli di attrazione: l'informazione e l'energia. L'energia che verrà sempre più prodotta in modo decentrato e l'informazione che sempre più sarà cercata e trovata in rete dal singolo e per il singolo.

Ci dice anche che i media tradizionali , come la TV ed i giornali, sono in crisi e che il cittadino può e potrà, attraverso la Rete Internet, cercare ed ottenere l'informazione di cui ha bisogno con il commento di una persona di cui si fida. Dunque l'informazione c'è e c'è anche chi ce la può commentare. L'assimmetria informativa si può dunque ridurre, bilanciare meglio, con una prima forte leva: la rete Internet.

Ed accanto all'azione del singolo che si informa c'è anche l'azione di tante comunità che possono agire sul territorio. I gruppi di giovani ( i meet up) che "usano la mia faccia come lasciapassare", dice Beppe Grillo, fanno politica, sono loro i leader di questa trasformazione epocale che c'è davanti a noi. E' la forza delle comunità, dei gruppi, dei movimenti che si auto organizzano ed esercitano influenza, che controllano, che fanno politica.

E' un filmato che ci da speranza !

2 commenti:

Walter ha detto...

[YAHOO.COM]

L'informazione in Rete

Il web contiene un'incredibile quantità di informazioni. In effetti, alcuni sostengono che il web sta cambiando la nostra percezione di "informazione", e sta creando nuove aspettative in termini di quantità e varietà delle notizie.

Ad esempio, la maggior parte della gente si informa tramite il quotidiano o i canali televisivi. Poichè lo spazio e il tempo in un giornale e in una rete televisiva sono limitati, solo una piccola parte degli eventi del giorno viene presa in considerazione. Sul Web, invece, ci sono meno limiti di spazio e tempo. Per chi cerca informazioni, il Web può essere considerato come un grande meccanismo "acchiappa notizie". Che tu sia curioso di quello che accade nel tuo quartiere o dall'altra parte del mondo, è molto probabile che trovi qualcosa che soddisfi i tuoi interessi.

Walter ha detto...

da www.cutuli.it
_____________________________________

SECOND LIFE ARRIVA TELEGIORNALE LINGUA ITALIANA

Posted on May 21, 2007 under Società
Guadagnate con il vostro sito web. Google AdSense

(ASSODIGITALE.IT) Su Second Life arriva il primo giornale ed il primo telegiornale interamente in lingua italiana che ci terranno aggiornati sulle evoluzioni e sui fatti più salienti del famoso mondo virtuale.

Finalmente l’informazione in lingua italiana trova spazio nel mondo virtuale di Second Life e lo fà in grande stile addirittura con la creazione di un Giornale e di un Telegiornale entrambi interamente nella lingua del belpaese.

Il sito DEL TELEGIORNALE si chiama Sluub.com e propone un telegiornale settimanale realizzato in italiano, in cui si raccontano i fatti più curiosi e le novità che ruotano attorno al mondo di Second Life.

Il tg è strutturato in un vero e proprio formato televisivo, con tanto di sigla, sottotitoli, logo, servizi e presentatore, rigorosamente virtuale.

Invece il newsmagazine ha redazione, giornalisti e sede nel mondo parallelo creato dalla «Linden Lab». Lo “stampato” viene distribuito come free press all’interno del mondo a 3D e nel web, www.2LItaliaworld.it, in formato pdf, 30 pagine a colori.

La pubblicazione ha l’ambizione di costituire un “ponte” tra prima e seconda vita, tra il cosiddetto mondo reale (RL nel gergo dei residenti di Second Life, conosciuta invece come SL) e quello virtuale. La presentazione del magazine è in calendario oggi, con una serata, alle 21, presso la sede del giornale in Second Life.

Tra i servizi del primo numero si spazia da argomenti di «politica locale», come la scelta dei Linden Lab di «privatizzare» la repressione dei comportamenti illeciti, alle mobilitazioni contro le particolarissime forme di pedofilia in Second Life, legate anche all’age playing (dove i giocatori si fingono minorenni impegnati in attività a sfondo sessuale).

E ancora: dai servizi sui Dico virtuali alle sperimentazioni di eLearning italiane, per arrivare a biblioteche, gallerie d’arte e il casting tra avatars per il video di Irene Grandi in Second Life.

Second Life è una comunità virtuale tridimensionale on-line creata nel 2003, che fornisce ai suoi “residenti” (così vengono chiamati gli utenti) gli strumenti per aggiungere al “mondo virtuale” nuovi contenuti grafici: oggetti, fondali, fisionomie dei personaggi, contenuti audiovisivi, ecc.

Una delle caratteristiche del mondo di Second Life è quella di lasciare ai “residenti” la libertà di utilizzare gli oggetti che essi creano, che possono poi essere venduti utilizzando una moneta virtuale, il Linden Dollar.

Con oltre 6 milioni di utenti sparsi in tutto il mondo, Second Life si è imposto all’attenzione mediatica come un vero e proprio fenomeno sociale.

Antonio Di Pietro ha acquistato un’isola virtuale, la cantante Irene Grandi ha scelto questo “universo parallelo” come location per il suo ultimo video.

http://www.secondlife.com